Sull'uscio del tempo, Andria

Contenuto

iscrizione su un portale della chisa di S.Francesco

Sull'uscio del tempo, Andria

Sull’uscio del tempo
dal borboglìo delle sue radici
rampolla indistinto
il segreto del lungo cammino
di Andria e la sua Gente.

Tra il puntuale e il fantastico
l’invenzione scandisce
dissolve e fonde scenari
e immersa
nell’immaginario dei suoi pensieri
l’ignoto rincorre ai sensi smarriti
calcando l’incerto sentiero
di cartule e diplomi
vergati nei secoli
ormai bui al ricordo.

Sorvola
quasi picchio, in cerca del nido
che i suoi avi, nel tempo, incisero
in lame e lagni,
e dall’incuria dell'oggi
erosi.


S’addentra negli antri
che il tenero calcare cedè
con lieve fatica
a rifugio riposo e preghiera
dei primi signori dei luoghi e ...
ai lor servi di grancia abituri,
cercando il segreto del loro cammino.
da "I pensieri del Folletto" sdt

rielaborazione della pianta di Andria del De Silva