Fiera d'Aprile 1843, manifesto

Contenuto

Manifesto della Fiera d'Aprile del 1843

immagine del manifesto

IL SINDACO DEL COMUNE DI ANDRIA IN
PROVINCIA DI TERRA DI BARI

MANIFESTA

Che con Real Decreto del 20 Settembre 1842, il Comune suddetto è stato autorizzato celebrare una Fiera annuale dal 23 al 28 Aprile, nel qual tempo li Negozianti avranno l'opportunità d'intervenire prima nella rinomata Fiera di Gravina, che, secondo il solito, ha luogo dal 14 al 21 detto Mese; e da colà recarsi in Andria per essere confinanti li territori de' detti due Comuni, siti nella Provincia istessa.
Gli avventori che onoreranno la Fiera di Andria, potranno ivi eseguire proficuamente i loro affari, per esservi estese industrie di ogni genere, e positivo miglioramento nelle razze equine, prodotto dai belli Stalloni Provinciali, il di cui deposito è destinato superiormente in Andria; perlocché interverrà ancora la Real Giunta di Rimonta. Ed a poter dare il comodo agli avventori in detta Fiera, si è assegnato il cominciamento di quella degli Animali dal 26 al 28 del vegnente Aprile, essendo destinati gli altri giorni per quella de' pannamenti. I Negozianti tutti nella detta prossima Fiera avranno le baracche, e'l pascolo per gli Animali, e saranno convenevolmente protetti e garentiti dalle Autorità locali.
Nella prevenzione, che la Festività del Protettore S. Riccardo verrà celebrata nella ricorrenza di detta Fiera.

Andria lì 3. Marzo 1843.
Il Sindaco
PASQUALE FASOLI
Il Cancelliere Comunale
GIOVANNI CASTIGLIONE
In Bari     dai Fratelli Cannone        1843